Prendere appuntamento dallo psicologo e dallo psichiatra: guida ai primi passi da fare (compresi tempi e costi)

Ilaria Betti
1 / 5

Prendere appuntamento dallo psicologo e dallo psichiatra: guida ai primi passi da fare (compresi tempi e costi)

Prima o poi quel momento arriva: il momento in cui sentiamo di dover chiedere aiuto a qualcuno, uno psicologo o uno psichiatra che possa darci una mano a risolvere quei problemi che ormai ci sembrano insormontabili. Ma da dove iniziare? Meglio rivolgersi ad una struttura pubblica o seguire un percorso privatamente? Quali sono i tempi e i costi di una seduta? Ecco una piccola guida per chi ha deciso di fare il “grande passo” di stare bene. 

 

CHI È LO PSICHIATRA E PERCHE’ RIVOLGERSI A LUI

Lo psichiatra ha una laurea in Medicina e Chirurgia e una specializzazione post-lauream in Psichiatria. Per psichiatria si intende la branca della medicina che si occupa della diagnosi e cura dei disturbi mentali. Essendo lo psichiatra un medico, ha la facoltà di prescrivere farmaci e psicofarmaci, nel caso in cui constati un funzionamento anomalo a livello fisiologico del sistema nervoso centrale del paziente. Può richiedere e valutare esami medici. Solitamente ci si rivolge a lui qualora un disturbo di tipo psichiatrico si presenti in acuzie, ovvero raggiunga l’apice: può trattarsi, ad esempio, di depressioni in acuzie o di disturbi d’ansia in acuzie. In molti casi, la terapia farmacologica è necessaria per agire sui sintomi che si presentano in fase acuta e riportare il paziente in condizioni di sufficiente stabilità e permettergli, dunque, di intraprendere un percorso parallelo di psicoterapia volto all’elaborazione del vissuto e del disagio che potrebbe essere alla base del disturbo. Fermo restando che ci si possa rivolgere allo psichiatra spontaneamente qualora si sospetti di soffrire di un disturbo mentale, a volte sono lo psicologo o il medico di base a consigliare di effettuare un primo colloquio.

CHI È LO PSICOLOGO E PERCHÈ RIVOLGERSI A LUI

Per essere chiamato tale, lo psicologo deve possedere una laurea in Psicologia, aver superato l’esame di Stato ed essere iscritto all’Albo professionale dell’Ordine degli psicologi. A differenza dello...

Continua a leggere su HuffPost