"Preoccupata dalle tensioni, ma 3 aprile è troppo presto per riaprire tutto"

(Photo: Stefano Guidi via Getty Images)

“Se andiamo a vedere i dati di ieri, mi viene da pensare che la data del 3 aprile sia troppo ravvicinata per dire che verrà riaperto tutto”. Lo ha detto il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese a L’Intervista di Maria Latella su Sky Tg24. “La situazione - ha aggiunto - è seguita a vista e quindi le decisioni verranno prese man mano che la situazione sarà più tranquilla come numeri di decessi e contagi”.

“Sono seriamente preoccupata della situazione generale che si sta man mano delineando” dice il ministro, commentando alcune situazioni che si sono verificate nel sud Italia e sottolineando che il Governo ha già “fatto tanto mettendo a disposizione 11 miliardi per la cassa integrazione”. “Spero - aggiunge - che queste risorse arrivino quanto prima perché sono un segnale importante. I cittadini hanno delle esigenze primarie di cui lo Stato non può che farsi carico e lo stiamo facendo”. Anche perché “a fronte di una parte di cittadini per cui sono state previste delle tutele - sottolinea il titolare del Viminale - c’è un’altra parte di cittadini italiani che non hanno un lavoro fisso”.

Se la solidarietà verso chi è in difficoltà ”è una strada obbligata per lo Stato”, lo stesso Stato “ha come primo dovere quello di contrastare e perseguire qualsiasi comportamento illegale e che possa avere ricadute sulla sicurezza pubblica”. Per questo “agiremo con fermezza - ha aggiunto - ma anche comprendendo il momento di difficoltà”.

Per “essere vicini ai più deboli e più fragili in questo momento di difficoltà” il Viminale lancia oggi  YouPol, la app della Polizia pensata per consentire ai più giovani di denunciare episodi di bullismo e droga, potrà essere utilizzata anche per denunciare alle forze di polizia eventuali violenze domestiche compiute dai partner o da altri membri della famiglia. L’invito è quello di chiamare sempre le forze di polizia.

 

 

Love HuffPost? Become a founding member of HuffPost Plus today.

This article originally appeared on HuffPost.