Preparava piatti con cannabis, arrestato chef

webinfo@adnkronos.com

Vino e barattoli di olive, caffè e tonno aromatizzati alla cannabis. Ad averli in casa lo chef Carmelo Chiaramonte, 50 anni, arrestato a Trecastagni, nel catanese. L'uomo, trovato in possesso anche di due piante di marijuana alte due metri e mezzi e di mezzo chilo di infiorescenze di canapa indiana, già tornato in libertà, è accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Ai militari dell'Arma ha detto di considerarsi un "consulente agroalimentare della cucina mediterranea del terzo millennio" e di operare nel settore gastronomico alla ricerca di nuovi gusti e aromi. Il suo legale sostiene che lo chef, che ha partecipato anche a trasmissioni televisive, “stava studiando gli effetti terapeutici della cannabis tramite la somministrazione alimentare”.