Prescrizione, Bernini (Fi): l'abolizione colpisce i reati minori

Red/Gtu

Roma, 1 gen. (askanews) - "Ai Cinque Stelle non basta aver imposto la fine della prescrizione, con la connivenza degli alleati di governo: vogliono anche far passare questo scempio della giustizia per una conquista di civiltà che consentirebbe di eliminare le disparità sociali, evitando ai potenti di farla franca", lo dichiara Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia, sottolineando: "Questa è la menzogna più grave, perché la prescrizione ormai riguarda solo i reati di lieve entità, essendo il termine commisurato al massimo della pena prevista".

"L'unica cosa certa, dunque, è che con la prescrizione abolita da oggi ci saranno processi più lunghi, visto che la riforma del processo penale è ancora in alto mare", spiega Bernini, concludendo: "L'unica strada per tornare al giusto processo previsto dalla Costituzione è abrogare subito la riforma Bonafede: tutto il resto è propaganda".