Prescrizione, Bernini: Pd e Iv corresponsabili deriva illiberale

Pol/Bac

Roma, 24 gen. (askanews) - "L'ultima gaffe di Bonafede, secondo cui gli innocenti non vanno mai in carcere, conferma una concezione della giustizia già ampiamente nota, impregnata del giacobinismo forcaiolo grillino con cui ha coerentemente condotto, fin dal suo ingresso al ministero, la politica giudiziaria degli ultimi due governi: tutti presunti colpevoli e processi infiniti". Lo dichiara Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia.

"Un ministro così - aggiunge - rappresenta indubbiamente un problema per il Paese, ma il vero problema non è tanto lui quanto chi gli consente, restandone alleato, di seppellire principi costituzionali e garantismo. Le prese di distanza non bastano, come dimostra il fatto che la fine della prescrizione è entrata in vigore senza alcuna certezza della riduzione dei tempi dei processi. Pd e Italia Viva, che finora hanno accettato tutti i compromessi al ribasso, se non staccano la spina al governo, sono dunque pienamente corresponsabili di questa deriva illiberale".