Prescrizione, Bonafede: "Frase scorretta? Semplificavo"

webinfo@adnkronos.com

"Sebbene i temi della giustizia siano tantissimi e tutti concentrati in queste settimane, alcuni addetti ai lavori preferiscono dedicarsi al taglio di 10 secondi di un’intervista serratissima durata 1 ora e 10 minuti per sottolineare l’oggettiva scorrettezza giuridica di una mia frase. L’obiettivo era evidentemente quello di spiegare in maniera semplice ai cittadini le conseguenze, sulla prescrizione, della configurazione di una condotta in termini colposi o dolosi. D’altronde, ci sono da sempre interi processi che viaggiano sul confine tra dolo eventuale e colpa cosciente. Ad ogni modo, dico sinceramente che le critiche sono sempre bene accette". Il ministro della giustizia, Alfonso Bonafede, in un post su Facebook nel quale ricorda le varie questioni su cui è impegnato in tema di riforme, replica così alle critiche rivolte a una sua frase sulla riforma della prescrizione, estrapolata da una intervista andata in onda nella puntata di 'Porta a Porta' di mercoledì scorso.