Prescrizione, Bonafede: Stato deve dare risposta di giustizia

Gtu

Roma, 20 nov. (askanews) - "Lo Stato deve dare una risposta di giustizia" e "dopo la sentenza di primo grado non può sottrarsi", così il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, alla Camera, ha difeso la riforma della prescrizione. Rispondendo al question time, il Guardasigilli ha sottolineato: che la prescrizione "dopo la sentenza di primo grado non è più spiegabile, soprattutto alle persone offese dal reato, ma anche a tutti i cittadini che hanno interesse a che lo Stato accerti la verità de fatti, a prescindere che ciò porti all'innocenza o alla colpevolezza dell'imputato". Perché "c'è un valore prevalente su tutto, in un'ottica della certezza e ragionevolezza dei tempi, e dopo la sentenza di primo grado lo Stato non si più più sottrarre al proprio dovere di dare una risposta di giustizia".