Prescrizione, Camera boccia l’urgenza per proposta di legge Costa

Prescrizione, Camera boccia l’urgenza per proposta di legge Costa

Milano, 3 dic. (askanews) – La Camera ha bocciato la richiesta di urgenza per la proposta di legge del parlamentare Enrico Costa (Forza Italia) che blocca gli effetti della riforma Bonafede sulla prescrizione del reato, un tema che continua a dividere gli alleati di governo del Pd e del Movimento 5 Stelle.

I voti a favore sono stati 219, 269 i contrari e 2 gli astenuti. Un risultato accolto dall’aula contemporaneamente tra applausi e fischi. Il Pd ha votato contro l’urgenza insieme ai 5 Stelle, fatto che il movimento ha definito “un segnale che accogliamo con piacere”, aggiungendo “adesso concentriamoci con unità di intenti sulla riforma che dimezza i tempi del processo penale”, ma che in realtà non significa comunità di intenti. Il Pd chiede che il ministro della Giustizia Bonafede blocchi spontaneamente la proposta che prevede lo stop alla prescrizione dopo il primo grado oppure presenterà un suo disegno di legge per riformare la giustizia, a partire dai tempi dei processi.