Prescrizione, Conte: non ci sono distanze incolmabili in maggioranza

Luc

Roma, 28 nov. (askanews) - Sulla prescrizione "non ci sono distanze incolmabili. Siamo tutti d'accordo su un fatto: non vogliamo la denegata giustizia. È una sconfitta per lo Stato che i processi terminino senza una verifica giudiziaria. La prescrizione, che come è stata concepita verrebbe meno col primo grado di giudizio, serve a questo. L'altro rovescio della medaglia è che non possiamo consentire che i processi si dilatino nel tempo e durino anni e anni. Stiamo riflettendo su un pacchetto di misure che garantiscano la ragionevole durata del processo ma senza dire che il processo si estingue. Ci riuscieremo". Lo ha detto il premier Giuseppe Conte in un punto stampa in Ghana.