Prescrizione, Crippa (M5s): basta ricatti, avanti con riforma processo

Luc

Roma, 4 feb. (askanews) - "Quella sulla prescrizione è una polemica che non fa bene al Paese e non rispetta le istanze di giustizia che arrivano dai cittadini. La riforma voluta dal ministro Bonafede - che prevede lo stop della prescrizione a partire dalla sentenza di primo grado - è già in vigore e l'unica cosa di cui dovrebbe preoccuparsi la politica, forze di maggioranza in testa - nessuna esclusa - è la riforma del processo penale". Così, in un post su Facebook, Davide Crippa, portavoce del MoVimento 5 Stelle alla Camera.

"Occorre lavorare per abbreviare i tempi dei processi, farlo bene e in fretta, nell'interesse degli italiani. Il MoVimento 5 Stelle ha già dato il suo contributo per mettere, finalmente, il nostro Paese al pari del resto d'Europa, in tema di prescrizione e da mesi ha pronta la riforma del processo penale - prosegue Crippa - Ora, bisognerebbe remare tutti dalla stessa parte per non minare quanto di buono è stato fatto. Eppure c'è chi, come Matteo Renzi, continua a tenere un atteggiamento ambiguo, forse nel disperato tentativo di trovare un po' di visibilità. Oggi, con una buona dose di incoerenza, il leader di Italia Viva, cerca di opporsi alla nostra riforma, eppure è la stessa persona che diceva a proposito della prescrizione che "non è possibile su alcune vicende avere regole che col tempo fano saltare la domanda di giustizia, perché ci sono dei dolori che non hanno tempo". Incredibile quanto i giochi di palazzo e la volontà di riconquistare un ruolo ormai perduto possano portare un politico a dire tutto e il contrario di tutto, facendosi beffe dei cittadini e della loro voglia di giustizia. Noi del MoVimento 5 Stelle non accettiamo ricatti, siamo dalla parte degli italiani e andiamo avanti con impegno per dare al Paese processi più rapidi e maggiore efficienza".