Prescrizione e riti alternativi, i primi passi della Riforma Cartabia. Il silenzio della Lega

·Giornalista
·1 minuto per la lettura
(Photo: Alessandra Benedetti - Corbis via Getty Images)
(Photo: Alessandra Benedetti - Corbis via Getty Images)

Prima il taglio dei tempi dei processi – cruciali ragionevole durata e presunzione di innocenza “effettiva” - in fondo la ciliegina per mettere mano alla prescrizione. Con due proposte alternative: una che ne prevede la sospensione per due anni dopo la condanna in primo grado e per un anno dopo quella in appello (nel solco della legge Orlando e del lodo Conte-bis); l’altra, mutuata dal sistema Usa, che separa radicalmente prescrizione del reato e processo con una sorta di “prescrizione processuale”. Poi un giro di vite sull’appello, impossibile in caso sia di condanna che di assoluzione per il pm, ristretto anche per l’imputato. Una supervisione del gip sulle lentezze della Procura nel decidere tra archiviazione o rinvio a giudizio. Incentivi ai riti alternativi, in particolare sanzioni sostitutive in caso di patteggiamento allargato, e valorizzazione della pena pecuniaria. Ma anche: interruzione e non più sospensione del procedimento in caso di irreperibilità, transizione digitale, limitazione a un anno delle indagini preliminari per le contravvenzioni, con una sola proroga.

Comincia a delinearsi la riforma Cartabia della giustizia penale, anche se per ora si è espressa la commissione guidata dall’ex presidente della Consulta Lattanzi, uno dei tavoli di lavoro istituiti da via Arenula in vista del trittico di riforme – processo penale, civile, Csm – richieste dal Pnrr entro fine 2021. La Guardasigilli resta alla finestra dell’incontro con i capigruppo di maggioranza della commissione Giustizia di Montecitorio, premettendo però che il fulcro dell’azione riformatrice è la “durata dei processi”, sul loro accorciamento il governo “si gioca tutto il Recovery” e a questa “responsabilità” nessuno può sottrarsi. E le prime reazioni dei partiti vanno dall’apprezzamento di Pd, Leu e Fi alla disponibilit&agrav...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.