Prescrizione, +Europa: lodo Conte è ridicolo

Pol/Arc

Roma, 10 gen. (askanews) - "Sarebbe ridicolo che la discussione sulla prescrizione dentro la maggioranza finisse in base al 'lodo Conte' trapelato sugli organi di stampa, con un blocco della prescrizione per i condannati in primo grado e la prosecuzione o una sospensione temporanea del corso della prescrizione per gli assolti. Il problema è impedire che i cittadini vengano condannati al processo a vita, non che qualcuno di loro venga risparmiato e qualcun altro sacrificato, per accontentare un po' il M5S e un po' il PD e Italia Viva". Lo scrive in una nota Carmelo Palma della Direzione di +Europa.

"In attesa di discutere le proposte giacenti in Parlamento, l'unica cosa decente da fare è oggi sospendere immediatamente l'applicazione della norma Bonafede sul blocco della prescrizione. Su questo, come abbiamo annunciato nella manifestazione di martedì scorso davanti a Montecitorio - sottolinea Palma - presenteremo un emendamento al disegno di legge di conversione del decreto mille-proroghe. Poi si potrà aprire la discussione di merito, che dovrà inderogabilmente ripristinare il rispetto dell'articolo 111 della Costituzione sulla ragionevole durata del processo come diritto del cittadino", conclude.