Prescrizione, Marcucci: Bonafede agisca e in fretta, riforma sbagliata

Vep

Roma, 3 feb. (askanews) - "Bisogna che il ministro Bonafede prenda atto che nel Paese c'è un fronte molto ampio che nutre una grandissima preoccupazione rispetto alla riforma della prescrizione fatta da lui e dalla Lega" e "quindi inviterei il ministro Bonafede a fare una proposta che sani questa vicenda e permetta un quadro normativo di maggiore garanzia per tutti perchè quella riforma è sbagliata". Lo afferma, in una intervista al Corriere della Sera, il capogruppo del Pd al Senato, Andrea Marcucci.

"Ci sono gli avvocati, le camere penali, i procuratori generali, c'è la politica e il Pd" che hanno detto tutti insieme ormai da tempo che su questo il Guardasigilli "deve prendere provvedimenti" e dunque è "anche nell'interesse del governo e di questa maggioranza prendere un'iniziativa che metta un punto e ci permetta di confrontarci con maggiore serenità". Non si tratta più di "una questione di posizionamento politico, è una considerazione fatta in modo profondo da grandissima parte degli operatori della giustizia" e tocca al ministro farsene carico, "se è un uomo di governo, se è il capo delegazione del partito più importante dell'esecutivo". "La sua attuale riforma metterà in crisi un sistema di diritti e di garanzie e metterà anche in crisi il sistema giudiziario come hanno evidenziato i procuratori generali", perciò deve correre ai ripari e "deve agire in tempi rapidi" conclude Marcucci.