Prescrizione, Modena (Fi): muro contro processi inquisitori

Pol/Vep

Roma, 7 feb. (askanews) - "Parlare di prescrizione non significa discutere di schemi astratti, come par voler dire oggi il presidente del Consiglio". Lo ha affermato la senatrice di Forza Italia, Fiammetta Modena, componente della Commissione Giustizia, a Perugia nel corso di una conferenza stampa per l'abolizione della riforma Bonafede.

"Se desidera un sistema per i cittadini che sia giusto, equo ed efficiente - ha aggiunto la senatrice - deve garantire mezzi, risorse e personale alla giustizia e non un minimo 1,3% dell'intero bilancio dello Stato. Dal Presidente del Consiglio ci aspettiamo la difesa del nostro Stato di diritto e della nostra democrazia liberale. La prescrizione è un muro contro chi pensa di introdurre nuovamente il processo inquisitorio, in cui il giudice si fonde con l'inquirente, limitando le libertà fondamentali dei cittadini. La distinzione tra giudice e accusatore - ha concluso la senatrice Modena - è un principio intangibile per il nostro ordinamento".