Prescrizione, Napoli (Fi): finto duello maggioranza, pronto pasticcio

Pol/Vlm

Roma, 3 feb. (askanews) - "Se si deve dar credito all'agenda politica di Matteo Renzi, il governo va avanti e sulla prescrizione si combinerà un pasticcio indigesto che porterà nuova confusione all'amministrazione della giustizia. Eviterei di cercare i colpevoli di questa situazione perché sono molti, a cominciare dal precedente esecutivo gialloverde con la Lega finita nella trappola grillina, vale a dire di credere che entro la fine del 2019 sarebbe stata approvata la riforma del processo penale con tempi certi per i diversi gradi di giudizio così da rendere compatibile l'abolizione della prescrizione". Lo dichiara in una nota Osvaldo Napoli, del direttivo di Forza Italia.

"Né Renzi né il PD possono accettare che nulla sia fatto per fermare la cancellazione della prescrizione. Né i Cinquestelle possono accettare di "cancellare la cancellazione" della prescrizionesen senzaa esibire uno straccio di promessa che prima o poi sarà reintrodotta. Le cose potranno "accomodarsi" se e quando qualcuno riuscirà a spiegare al ministro Bonafede, e il ministro a capire, che a pagare il prezzo di tanta incertezza saranno gli imputati e le vittime. Ammesso che al M5s importi qualcosa di imputati e vittime", conclude.