Prescrizione, Napoli (Fi): non ci sarà mai voto 'responsabili'

Pol/Bac

Roma, 13 feb. (askanews) - "Temo che il presidente del Consiglio e i suoi alleati abbiano fatto dei calcoli ottimistici per non dire irresponsabili. La ferita mortale allo stato di diritto quale è la cancellazione della prescrizione non sarà curata dal voto di parlamentari 'responsabili'. Perché stiamo parlando, se Conte non lo avesse compreso, di un principio fondante della civiltà giuridica: il diritto del cittadino di essere giudicato entro un tempo 'ragionevole', dice la Costituzione, quindi entro un termine certo. Se il governo non è in grado di adempiere a una norma costituzionale, non può pensare di violarla aiutato dal voto di parlamentari dell'opposizione". Lo afferma in una nota Osvaldo Napoli, del direttivo di Forza Italia alla Camera.

"Ripeto: la prescrizione è un principio costitutivo delle garanzie poste dalla Costituzione a tutela della libertà dei cittadini. Nessun governo con qualsivoglia maggioranza può pensare di accartocciare e cestinare un principio sacro come la libertà dei cittadini e il loro diritto alla giustizia. Quanto allo strumento parlamentare per far passare un simile obbrobrio, è una questione irrilevante: la legge Bonafede era e rimane un obbrobrio, e il 'lodo bis' del presidente Conte, nella sua confusa formulazione, ne da piena e autorevole conferma. La cancellazione o la storpiatura della prescrizione la vota una maggioranza di 'irresponsabili", conclude.