Prescrizione, Orlando(Pd): chi decide è il Parlamento, non Renzi

Aff

Napoli, 6 feb. (askanews) - Per il vice segretario del Partito Democratico Andrea Orlando sulla "prescrizione a decidere è il Parlamento, non Renzi". A margine di un appuntamento a Napoli nella sede regionale del Pd, il vice segretario ricorda che la prescrizione "è una questione lasciata fuori dal programma, quindi l'equilibrio non si è costruito su questa questione. L'equilibrio andrà costruito sulla riforma del processo penale, lì ci sarà un lavoro molto complicato da fare, mi auguro che vada a buon fine".

Orlando sottolinea che l'equilibrio trovato sulla manovra "non era scontato. Confido che questa faticosa ricerca possa avere successo. Sapevamo che non era una passeggiata, lo stiamo verificando, ma sappiamo anche che ci sono le condizioni perchè i nodi vengano sciolti e risolti".

"Sarei contento se si raggiungesse un accordo, mi è stato chiesto se Bonafede avesse proposto il rinvio se noi saremmo stati d'accordo e ho detto di sì, ma non vogliamo forzare la nostra posizione, vogliamo trovare un'intesa all'interno della maggioranza senza far entrare in pista Salvini", conclude Orlando.