Prescrizione, Poniz (Anm): riforma non apocalisse ma niente scambi

Dmo

Roma, 6 feb. (askanews) - Per il presidente dell'Associazione nazionale magistrati Luca Poniz, "la posizione dell'Anm non è mutata di una virgola" perché "dal novembre 2018 chiediamo di bloccare il decorso della prescrizione dopo la sentenza di condanna di primo grado, all'interno di un'articolata serie di proposte di riforma del processo penale".

Se la riforma della prescrizione "resta senza altre modigenza di intervenire, ma anche tempo a disposizione. Allora il problema è un altro: che riforme vuole chi protesta contro la nuova prescrizione? Che pensa a un allargamento dei riti alternativi, della depenalizzazione e delle altre proposte per migliorare il sistema della giustizia penale? L'agenda politica non è di nostra competenza, ma non basta dire genericamente che ci vogliono le riforme; bisogna trovare soluzioni concrete e io non ne sento parlare", dice al Corriere della Sera.

(Segue)