Prescrizione, Renzi: ci sono problemi di costituzionalità

Afe

Roma, 21 gen. (askanews) - La previsione di bloccare la prescrizione per i condannati "va contro i principi costituzionali: la colpevolezza non si valuta in primo grado ma alla fine del percorso. Introdurre un elemento di differenziazione viola i principi costituzionali che dicono che sei innocente fino a che la sentenza non è passata in giudicato. Io da premier ho proposto di allungare la prescrizione ma un processo senza fine è la fine della giustizia e chi non se ne rende conto trasforma la terra di Beccaria in una terra di presunti colpevoli. Non abbiamo trovato un punto di caduta, vedremo". Lo ha detto il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, a 'Zapping' su Radio1, a proposito della bozza di riforma Bonafede, su cui è in corso un vertice di maggioranza a Palazzo Chigi.