Prescrizione, Renzi: noi siamo alleati, non sudditi

Pmz

Milano, 13 feb. (askanews) - "Siamo alleati, non sudditi". Lo scrive sulla sua pagina Facebook il leader di Italia Viva, Matteo Renzi.

"Oggi tanti mi insultano sulla prescrizione. Come mi insultavano sugli 80€, sui diritti civili, sull'Imu prima casa, sul canone in bolletta, sul superammortamento, sul dopo di noi. O più recentemente sul PIL azzerato dai populisti, sul bloccare l'aumento Iva o sul mandare a casa Salvini. Sono abituato: chi mi insulta non guarda la sostanza ma giudica sulla base di un pregiudizio. Di un'antipatia. Ma io rispondo con un sorriso grande.E sui temi di merito, come sul reddito di cittadinanza e sulla crescita, noi non molliamo. Col sorriso sulle labbra, con la civiltà degli argomenti non cediamo. Se altri vogliono diventare populisti facciano pure. Se gli ex riformisti vogliono morire grillini va benissimo. Se qualcuno vuol fare la ruota di scorta senza incidere, che si accomodi. Ma chi vuole stare con noi sappia che noi siamo alleati, non sudditi. Buona notte e grazie a chi in queste ore ci sostiene con ancora più forza", ha concluso Renzi.