Prescrizione, Verini: aspettiamo proposte da Conte e Bonafede

Pol/Gal

Roma, 9 gen. (askanews) - "Il tema fondamentale per noi è garantire tempi certi al processo, vogliamo che un colpevole venga condannato in tempi certi, che ad un innocente venga riconosciuta la sua innocenza in tempi certi, che le vittime di reati possano avere giustizia in tempi certi. Ci aspettiamo che il premier e il ministro Bonafede presentino nero su bianco delle proposte che, nell'ambito della riforma del processo penale, garantiscono quei tempi certi che sono un fatto di civiltà giuridica e democratica. Confidiamo nella capacità di sintesi del premier". Lo ha detto Walter Verini, responsabile del Pd per la giustizia, a Radio Cusano Campus in vista del vertice di oggi sulla prescrizione.

"Il futuro del governo non dipende dalla riunione di oggi sulla prescrizione - assicura Verini -, ma dalla capacità di trovare una coesione, una visione per il futuro, un'agenda 2020, un'anima. In questo quadro c'è la riunione di oggi sulla giustizia".

Secondo l'esponente del Pd "è necessario che la legge Bonafede-Bongiorno sulla prescrizione, che è entrata in vigore il 1 gennaio, venga rivista. Ci aspettiamo che Bonafede tenga conto delle posizioni di 3 dei 4 partiti di maggioranza e degli appunti mossi dal mondo dell'avvocatura e di parte importante del mondo della magistratura. Basta con l'uso politico della giustizia, siamo contro il giustizialismo estremista e contro il falso garantismo. Noi non siamo per cancellare il tema dei tempi della prescrizione. Fino a nove giorni fa era in vigore la legge Orlando sulla prescrizione che abbiamo fatto noi e contro la quale Forza Italia votò contro, perché raddoppiammo i tempi della prescrizione ad esempio per i reati di corruzione. Nessuno può dire che noi siamo insensibili a questi temi, venimmo anzi accusati di essere giustizialisti. Oggi abbiamo presentato una proposta che va anche oltre la legge Orlando, quindi noi siamo per combattere la corruzione. Siamo in una coalizione, non è un governo monocolore 5 Stelle".