Presentate le nuove motorizzazioni della DS4

·1 minuto per la lettura

DS 4 si presenta per sfidare un futuro in veloce evoluzione con un'offerta che riguarda le nuove propulsioni. Nello specifico, il comparto benzina è rappresentato dall’efficienza dell’architettura PureTech, ad iniziare dal 3 cilindri turbo 1.2 da 130 CV (96 kW) con i suoi 230 Nm di coppia a 1.750 giri fino al 4 cilindri turbo 1.6 da ben 180 CV (133 kW) e 250 Nm di coppia a 1.650 giri. Interessante anche la versione Diesel BlueHDi 1.5 da 130 CV (96 kW) e la generosa coppia di 300 Nm a soli 1.750 giri.

Venendo alla versione ibrida plug-in E-TENSE, troviamo un motore a benzina 1.6 da 180 CV (132 kW ai fini fiscali) ed un motore elettrico da 81 kW. La potenza massima di questo sistema propulsivo diventa pari a 225 CV, con la coppia complessiva di 360 Nm ed i 110 Nm del motore elettrico subito disponibili in accelerazione. La batteria di trazione da 12,4 kWh permette di viaggiare in elettrico fino a 135 km/h con 54 km di autonomia, mentre la ricarica si completa in 1 ora 30 minuti da DS Wallbox. Il tutto, con emissioni ridotte a 35 g/km di CO2 nel ciclo misto, oppure zero in modalità Electric.

La strategia dell’offerta DS 4, presenta la soglia d’accesso per PureTech 130 a 30.250 euro, che salgono a 36.250 euro per PureTech 180. Il Diesel BlueHDi 130 si esprime in maniera altrettanto competitiva a 31.750 euro, mentre la tecnologia E-TENSE 225 parte da 40.750 euro.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli