Presentato al Senato il fumetto sulla storia di Nino Benvenuti

Tor

Roma, 6 feb. (askanews) - Un fumetto che racconta la storia di Nino Benvenuti, pugile e testimone dell'esodo dall'Istria alla fine della Seconda Guerra Mondiale. Il racconto illustrato è stato presentato questa mattina al Senato, alla presenza dello stesso Benvenuti, del vicepresidente dell'assemblea di Palazzo Madama Ignazio La Russa, dell'assessore alla Regione Friuli Venezia Giulia Paolo Scoccimarro e degli autori Mauro Grimaldi, Giuseppe Botte ed Emanuele Merlino, autore della postfazione.

"La mia storia - ha dichiarato Benvenuti - viene raccontata in questo fumetto come una fiaba che un nonno come me racconta ai propri nipoti, sono un testimone graziato dalla vita e penso che certi ricordi, come quelli dell'esodo e delle foibe, sia bene non dimenticarli. Ecco il perché di questo fumetto, scritto affinché di quanto accadde in quegli anni possa restare una vivida memoria".

"Nino Benvenuti - ha sottolineato Ignazio La Russa - non è stato solo un'icona dello sport italiano nel mondo ma anche un lucido testimone dell'esodo degli italiani dalle terre d'Istria e Dalmazia, un uomo che ha saputo trasformare una tragedia in una fortificazione del proprio animo. Riprendendo la proposta lanciata dalle comunità istriane, io credo che questo Senato potrebbe proporre al Presidente della Repubblica che Nino Benvenuti sia nominato senatore a vita".

Secondo Paolo Scoccimarro "per i giovani d'oggi non vi è contezza di quanto grande sia stato Nino Benvenuti, quel ragazzo che fu tra gli ultimi a lasciare l'Istria e che veniva ad allenarsi a Trieste occupata dagli angloamericani. In questo fumetto non c'è solo la storia di uno sportivo ma anche la storia dell'esodo, una storia che ha ancora troppe pagine bianche e fatta di episodi lasciati in sospeso di cui questo racconto illustrato contribuisce a colmare i vuoti". "Quando Nino Benvenuti ha vinto la medaglia d'oro olimpica e il titolo del mondo - ha osservato Emanuele Merlino - tutta Italia si è unita per festeggiare. Spero che questo fumetto possa fare lo stesso. Essendoci Nino di mezzo ne sono sicuro".