Presentato al Senato il libro di Menia su foibe ed esodo

Pol/Vlm

Roma, 6 feb. (askanews) - "10 febbraio, dalle foibe all'esodo". Il libro di Roberto Menia è stato presentato ieri al Senato. Un testo che raccoglie le testimonianze crude di chi visse la tragedia delle foibe e ciò che ne seguì.

"Quella per l'istituzione della Giornata del Ricordo - ha sottolineato il vicepresidente del Senato Ignazio La Russa - fu una battaglia tutt'altro che facile che durò mesi e che vide anche 12 voti contrari da parte dell'estrema sinistra, la stessa che ancora oggi vuole reintepretare la Storia facendo una macabra contabilità dei morti".

"Questo libro - ha affermato Roberto Menia - non ha la pretesa di essere un testo storico ma una testimonianza anche dell'effetto che le foibe produssero, e cioè l'esodo, che rappresenta una tragedia e una ferita nella storia nazionale non inferiore a quella della cronaca delle stragi compiute dai titini in Italia nella fase conclusiva della guerra. L'esodo ha rappresentato una mutilazione non solo territoriale ma soprattutto sociale e culturale che ha strappato 350mila persone alle proprie case e ai propri affetti per portarle lontano dalla propria terra e nei campi profughi".(Segue)