Presentato esposto contro la casa farmaceutica statunitense per la riduzione delle dosi del vaccino

·1 minuto per la lettura
vaccino presentata diffida Pfizer
vaccino presentata diffida Pfizer

Lo aveva annunciato il commissario straordinario all’emergenza Covid Domenico Arcuri nei giorni scorsi. L’Avvocatura di Stato ha presentato ufficialmente la diffida nei confronti della casa farmaceutica Pfizer in seguito alla diminuzione delle dosi del vaccino di circa il 20%. L’obiettivo di questa azione verso Pfizer è quello di ottenere che si adempiano agli “obblighi contrattuali relativi, anzitutto, alla mancata consegna di dosi destinate alla campagna di vaccinazione della popolazione italiana”, così come si legge nella nota.

Oltre a ciò stando a quanto appreso l’avvocatura generale di Stato starebbe valutando altri due canali vale a dire l’esposto al pm per danno alla Salute nonché una richiesta a nome del popolo italiano e delle regioni al foro di Bruxelles citando Pfizer come inadempiente. Ad ogni modo stando a quanto riportato nella nota dell’avvocatura il commissario straordinario si direbbe pronto ad intraprendere ulteriori azioni.

Vaccino, presentata diffidata a Pfizer

L’Avvocatura di Stato così come già anticipato dal commissario straordinario all’emergenza covid Arcuri ha presentato una diffida a Pfizer chiedendo che la casa farmaceutica adempia “ai propri obblighi contrattuali relativi, anzitutto, alla mancata consegna di dosi destinate alla campagna di vaccinazione degli italiani”.

Lo riporta una nota dell’avvocatura nella quale si aggiunge che il commissario straordinario Domenico Arcuri è pronto ad “intraprendere ulteriori azioni in sede nazionale ed europea, a tutela della regolare prosecuzione della campagna di vaccinazione e, più in generale, della salute dei cittadini”.