Presentato in prefettura a Roma sportello per autoimpresa migranti

·2 minuto per la lettura

E' stato presentato questa mattina in prefettura a Roma lo Sportello informativo microcredito e percorsi imprenditoriali per la legalità, alla presenza del prefetto, Matteo Piantedosi, del viceprefetto vicario, Raffaela Moscarella, del coordinatore della IV area, Tutela dei Diritti Civili, Cittadinanza e Immigrazione, viceprefetto Velia De Bono, del presidente Enm, Mario Baccini, del segretario generale Enm, Riccardo Graziano e del vicesegretario, Giovanni Nicola Pes. Si tratta di un progetto finanziato dal Fondo asilo, migrazione e integrazione 2014-2020 che ha l’obiettivo di sostenere gli aspetti del fenomeno migratorio a livello europeo.

Il progetto Simpil si pone come obiettivo il rafforzamento del ruolo della prefettura di Roma come soggetto promotore di interventi a sostegno dell’inclusione sociale e finanziaria dei migranti che vengono guidati in un percorso virtuale sostenuto dall’Ente Nazionale per il microcredito per contribuire a sviluppare quel tessuto economico e sociale del Paese che fa riferimento ai migranti regolari in Italia.

Presso il nuovo sportello territoriale per il microcredito, gli operatori della Prefettura saranno in grado di profilare i cittadini stranieri e garantire servizi informativi e di orientamento verso gli strumenti per l’autoimpiego e sapranno indirizzare gli utenti sui servizi a supporto dell’autoimprenditorialità. Inoltre, con l’attivazione dello sportello digitale, tutti gli utenti potranno profilarsi e accedere ai percorsi in via totalmente telematica, grazie a una piattaforma per la formazione a distanza e l’accompagnamento appositamente predisposta per il progetto Simpli implementato dalla prefettura di Roma.

Questo modello sperimentale, sviluppato dalle expertise della Prefettura di Roma e dell’Ente Nazionale per il Microcredito, potrà essere implementato efficacemente su tutto il territorio nazionale, con un coordinamento stabile tra le amministrazioni coinvolte, per assicurare e garantire l’integrazione socio-economica dei migranti, in piena coerenza con gli obiettivi del programma Fami.

Il prefetto Matteo Piantedosi ha espresso grande apprezzamento per il progetto “i cui risultati attesi comporteranno notevoli benefici sia con riguardo ai processi di integrazione dei cittadini stranieri regolarmente soggiornanti sull’area metropolitana di Roma, che, più in generale, come buone pratiche da replicare su tutto il territorio nazionale”.

“Questo progetto, condiviso con la prefettura di Roma per l’apertura dello sportello informativo, trova la sua necessità per sostenere i fenomeni migratori e governali offrendo tutti gli elementi che ci sono oggi a disposizione nel nostro Paese - afferma Mario Baccini presidente Enm - In questo caso lo Stato tramite la Prefettura sancisce il primato della presenza pubblica su fenomeni e su temi sensibili come questo. Auspico che il progetto Simpil possa essere diffuso su tutto il territorio nazionale con il coinvolgimento di altre amministrazioni affinché diventi una best practices europea e fiore all’occhiello per il nostro Paese”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli