Presepi, Bini (Fvg): difendere famiglia e simboli tradizione cristiana

Red/Cro/Bla

Roma, 6 dic. (askanews) - "In un momento storico che mette in discussione le nostre radici, dobbiamo riaffermare i simboli della tradizione cristiana e il nostro concetto di famiglia. Bisogna riprendere la direzione corretta dando il giusto valore alla nostra cultura e alla nostra identità, non derubricando i concetti di famiglia con formule surrogate. Parole come mamma, papà e figli costituiscono la nostra idea di famiglia e vanno tutelate". Lo ha detto oggi a Udine l'assessore al Turismo del Friuli Venezia Giulia, Sergio Emidio Bini, in occasione della conferenza stampa di presentazione del progetto Presepi Fvg 2019 svoltasi nella sede della Fondazione Friuli, alla presenza, tra gli altri, anche del presidente del Consiglio regionale, Piero Mauro Zanin, del presidente della Fondazione Friuli, Giuseppe Morandini, e di Valter Pezzarini, presidente del Comitato regionale Pro loco.

Durante il suo intervento, Bini ha sottolineato il grande impegno delle Pro loco, definendole "realtà che contribuiscono ad arricchire la nostra offerta turistica complessiva e a portare avanti le nostre radici cristiane, la nostra identità. Ogni anno, grazie a questo progetto che è motivo di orgoglio per la nostra regione, abbiamo la possibilità - ha precisato l'esponente della Giunta Fedriga - di vivere una rassegna carica di significati grazie all'unicità e alla bellezza delle singole composizioni, vere opere d'arte, capaci di rappresentare scenicamente la potenza della Natività e dell'Adorazione dei Magi".

(segue)