Presepi napoletani 2019: Berlusconi, Ronaldo e Fedez le statuine più in voga

presepi napoletani 2019 statuine

Siamo nel cuore di Napoli, in quella che è conosciuta come “la via dei presepi”. Qui, nella storica bottega Di Virgilio in via San Gregorio Armeno, dal 1830 vengono prodotti e venduti i pupi, le tradizionali statuine dei presepi napoletani. Ogni anno gli artigiani partenopei fanno a gara per ampliare la rosa di personaggi, e così accanto alla mangiatoia si affollano volti noti del mondo della politica, dello sport e dello spettacolo. Non mancano certo le raffigurazioni di Matteo Salvini e Luigi Di Maio (che della bottega è un cliente affezionato), ma la palma del più venduto resta saldamente nelle mani dell’ex premier Silvio Berlusconi.

Presepi napoletani 2019, le migliori statuine

Il dibattito politico appassiona gli italiani al punto da non volersi separare dai propri leader prediletti neppure il giorno di Natale. La “coppia vincente” dei presepi napoletani 2019 è quella degli ex alleati gialloverdi, Salvini e Di Maio. Ma se volete acquistare la statuina a grandi dimensioni che raffigura il capo politico del Movimento, resterete delusi. Il “pupo” è già stato destinato proprio al ministro degli Esteri, che qui si reca abitualmente per i suoi acquisti natalizi.

Dalla politica allo sport: a Napoli non può mancare l’omaggio all’“immortale” Maradona, ma tra le tante maglie del Napoli spicca anche quella del bianconero Cristiano Ronaldo. Sui tanti cantanti, giganteggia la statuina di Pino Daniele. Insieme a lui, tra i personaggi più richiesti, compaiono Freddy Mercury, Fedez e J-Ax. Tra le novità del 2019 c’è anche la statuina di Mark Caltagirone, il sedicente fidanzato della showgirl Pamela Prati. Ovviamente, senza volto.

Tra fede e artigianato

Tradizione e innovazione, religione e artigianato: questo è il Natale a Napoli. Le botteghe di San Gregorio Armeno incarnano, da un lato, l’appello di Papa Francesco che, nella Lettera Apostolica Admirabile signum, invita i fedeli a riscoprire il presepe e ad allestirlo “nei luoghi di lavoro, nelle scuole, negli ospedali, nelle carceri e nelle piazze”. Dall’altro, capanna e statuine rappresentano un giro d’affari importante per l’artigianato partenopeo e per l’intera Italia, nonostante la concorrenza dei competitor cinesi. Ai loro prezzi ribassati, le botteghe storiche rispondono con la consueta qualità e originalità delle proprie produzioni.