Presidente argentino a messa mattutina nella cripta di San Pietro

Ska

Città del Vaticano, 31 gen. (askanews) - Prima dell'udienza papale, iniziata alle 10.30, il nuovo presidente argentino, Alberto Fernandez, ha partecipato questa mattina alle otto ad una messa nella cripta della tomba di San Pietro, nella basilica vaticana, celebrata dall'arcivescovo argentino Marcelo Sanchez Sorondo, presidente della pontificia accademia delle Scienze sociali.

Nel corso dell'omelia il presule ha ricordato di un suo incontro a Roma con Juan Domingo Peron, lo storico presidente argentino, che sarebbe avvenuto nel 1973, per dargli una lettera di suo padre, politico nazionalista cattolico argentino: "In questo momento non posso non ricordare il mio incontro con Peron", ha detto l'arcivescovo a quanto riporta il quotidiano argentino La Nacion. "Peron era entusiasta e fece un'ode dell'Argentina, parlò delle possibilità del paese, della sua gente, del suo territorio, ma non gli venne mai in mente che avrebbe potuto avere un Papa argentino e un Papa abbastanza fedele, vicino a lui", ha detto Sanchez Sorondo. Il presidente argentino è "peronista".

Alla messa oltre a Fernandez hanno preso parte, "in silenzio e molto concentrati", sottolinea La Nacion, la first lady, Fabiola Yanez, il cancelliere Felipe Sola, il segretario agli Affari strategici, Gustavo Beliz, la ministra della Giustizia Marcela Losardo e il segretario del Culto Guillermo Oliveri.