Presidente catalano: no a violenza, Madrid apra dialogo

Bea

Roma, 19 ott. (askanews) - Il presidente della Generalitat catalana Quim Torra si è dissociato dalle violenze che stanotte hanno sconvolto ancora una volta la Catalogna e ha lanciato "un appello alla responsabilità" chiedendo a Madrid di aprire un dialogo politico. "La violenza non ci rappresenta, in nessuna forma" ha detto Torra. "La democrazia ci rappresenta. Esigiamo che il governo dello stato apra un dialogo per una soluzione democratica, per un'uscita politica e democratica".

Ieri lo sciopero generale catalano che ha portato in piazza oltre mezzo milione di persone per protestare contro le condanne dei leader indipendentisti è stato oscurato da episodi di violenze e scontro tra polizia e manifestanti, con 182 feriti e 54 arresti.

"Il movimento indipendentista è stato massiccio, trasversale, etico e pacifico. Ieri la confluenza delle marce per la libertà ha rappresentato la migliore espressione del nostro movimento. La violenza non è mai stata e mai sarà la nostra bandiera".