Presidente del Parlamento Europeo: come viene eletto e da chi?

·1 minuto per la lettura
presidente parlamento europeo
presidente parlamento europeo

Dopo la morte di David Sassoli, l’incarico da Presidente del Parlamento Europeo è attualmente vacante: come viene eletto e da chi il soggetto che andrà a ricoprire questo ruolo?

Presidente del Parlamento Europeo: come viene eletto

L’elezione del Presidente della Plenaria avviene da parte degli eurodeputati. Il regolamento prevede che i gruppi politici (o almeno 38 parlamentari, pari ad un ventesimo del totale) propongano i candidati alla presidenza per poi esprimersi direttamente, uno ad uno, sul loro favorito.

Dopo che tutti lo hanno indicato sulla scheda elettorale, messa in un’apposita urna, otto scrutatori scelti a sorte tra i deputati procedono con lo spoglio. Per essere eletto, un candidato deve ottenere la maggioranza assoluta dei voti validi espressi, ossia il 50% più uno. Le schede bianche o nulle non vengono conteggiate.

Presidente del Parlamento Europeo, come viene eletto: le votazioni

Se nessun candidato è eletto al primo turno di votazione, lo stesso o altri possono essere nominati per un secondo turno, alle stesse condizioni. Ciò può essere ripetuto in un terzo turno, se necessario, sempre con le stesse regole. La procedura vuole che non ci possano essere più di quattro votazioni e che l’ultima di queste debba essere fra i due candidati che hanno ricevuto la maggioranza dei voti nella penultima votazione, ossia la terza.

Il Presidente neoeletto, colui cioè che ha preso un voto in più dell’avversario, assume quindi la presidenza e può pronunciare un discorso di apertura prima di presiedere l’elezione di vicepresidenti e questori.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli