Presidente della Duma: “L’unità dell’Europa sta crollando, stati perderanno sovranità”

Presidente Duma Europa
Presidente Duma Europa

Il presidente della Duma Vyachslav Volodin ha affermato che l’unità dell’Europa sta crollando e la volontà dei cittadini europei non sarà più presa in considerazione. La sua previsione è che, rimanendo nell’UE, gli stati perderanno la loro sovranità.

Presidente della Duma sull’Europa

Sul proprio canale Telegram, il politico russo ha infatti evidenziato che il Parlamento europeo ha chiesto una profonda riforma dell’Unione che propone di abbandonare il diritto di veto dei suoi membri e fa sì, secondo lui, che “l’opinione dei singoli stati e quindi dei loro cittadini non sarà più presa in considerazione“. Con l’introduzione delle sanzioni contro la Russia, ha continuato, i Paesi dell’Unione Europea “non hanno unità su questo tema e pertanto bisogna cercare altre forme decisionali abbandonando il principio che esisteva da anni“.

Presidente della Duma: “Stati UE perderanno la loro sovranità”

Così facendo, secondo lui milioni di persone in Europa saranno private del diritto di voto e gli stati in cui risiedono perderanno la loro sovranità. Qui dunque la sua domanda: “Chi sarà responsabile nei confronti dei cittadini di un determinato paese in caso di aumento dei prezzi, disoccupazione, problemi economici a seguito di decisioni prese senza tener conto delle loro opinioni?“.

L’unica soluzione che possono adottare gli stati per mantenere la sovranità e difendere gli interessi dei propri cittadini, ha concluso, è per lui una sola: lasciare l’Unione Europea.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli