Presidente Serbia: esercito del Kosovo minerebbe pace e stabilità

Dmo

Belgrado, 19 ott. (askanews) - Il presidente serbo Aleksandar Vucic ha avvertito che la creazione di un esercito del Kosovo, enclave albanese che ha dichiarato l'indipendenza dalla Serbia nel 2008, "minerebbe la pace e la stabilità" e metterebbe in Paese dei Balcani in "serio pericolo".

Un avvertimento che arriva all'indomani del primo passo fatto da Pristina per creare il suo esercito, 10 anni dopo la dichiarazione unilaterale di indipendenza da Belgrado che non l'ha mai riconosciuta. Dopo un incontro con il funzionario del dipartimento di Stato Usa Matthew Palmer, Vucic ha dichiarato di aver sottolineato agli Usa, sostenitori dell'indipendenza del kosovara, che la creazione di un esercito "porterebbe conseguenze tragiche". Ieri il presidente serbo aveva aggiunto che se la missione Onu in Kosovo dovesse lasciare il territorio metterebbe la Serbia "in una posizione terribilmente difficile" in cui "non avremo altra scelta se non proteggere il nostro Paese e il nostro popolo".

(fonte afp)