Presidente tedesco chiede scusa a Polonia per "tirannia nazista" -4-

Ihr

Roma, 1 set. (askanews) - All'alba dell'1 settembre 1939, la Luftwaffe tedesca bombardò Wielun, una città senza significato militare. Si ritiene che migliaia di persone siano morte negli attacchi, progettati per seminare il terrore tra la popolazione civile.

Dopo l'attacco, ordinato da Adolf Hitler, la Gran Bretagna presentò alla Germania un ultimatum per cessare le operazioni militari. L'ultimatum fu ignorato e la Gran Bretagna e la Francia dichiararono guerra alla Germania il 3 settembre, innescando un conflitto di sei anni che avrebbe provocato decine di milioni di morti.