Presidente ungherese Ader incontra Gran Cancelliere Ordine Malta -3-

red/Mgi

Roma, 13 feb. (askanews) - I principali ambiti di intervento riguardano l'assistenza ai disabili e agli anziani, la distribuzione di pasti ai senzatetto, i progetti per studenti provenienti da famiglie svantaggiate, il sostegno alla comunità Rom e a tutte le minoranze che si trovano in uno stato di vulnerabilità, tra cui anche quel milione di ungheresi che vivono fuori dai confini del paese.

La collaborazione tra l'Ordine di Malta e l'Ungheria si esprime anche con il sostegno a progetti internazionali per prestare assistenza alle popolazioni vittime di conflitti, come quello in Siria. Nel colloquio di oggi sono stati affrontati le principali emergenze umanitarie e il fenomeno delle migrazioni.

Oltre al trentennale delle relazioni diplomatiche, quest'anno si celebrano anche gli 80 anni di Padre Imre Kozma, fondatore del corpo di soccorso ungherese; colui che alla vigilia della caduta del Muro di Berlino organizzò l'assistenza per quasi 50 mila rifugiati provenienti dalla Germania dell'Est.