Presidenziali francesi, a sinistra e destra è già Eva contro Eva

·1 minuto per la lettura
featured 1553676
featured 1553676

Milano, 17 dic. (askanews) – Le presidenziali francesi stanno diventando un Eva contro Eva, il cui risultato potrebbe sbarrare la strada di qualsiasi Eva all’Eliseo. Anne Hidalgo, sindaca di Parigi e candidata socialista alle elezioni presidenziali del 2022 in Francia, si pronuncia a favore di una maggiore cooperazione nella gauche. E ha chiesto agli altri candidati della sinistra di dibattere “entro il 15 gennaio” in tv, per presentare ai francesi le loro “proposte” e far emergere “convergenze” e “differenze”.

“Questa proposta, la lancio a tutti i candidati della sinistra: discutere, ipotizzare davanti ai francesi, su un canale televisivo, per poter esprimere ciò che la sinistra, le sue diverse componenti portano oggi in queste elezioni in queste presidenziali”, ha dichiarato alla stampa.

Il dibattito precederà le primarie di sinistra da lei nuovamente sollecitate, poco dopo l’annuncio di

Christiane Taubira, l’ex ministra della giustizia e figura di spicco della sinistra francese, che ha detto che sta considerando di candidarsi alla presidenza in primavera e annuncerà una decisione definitiva il mese prossimo.

In un video pubblicato sui social ha promesso di “usare tutte le forze” per unire la sinistra divisa. I sostenitori di Taubira l’hanno invitata per mesi a candidarsi per essere la prima presidente donna nera della Francia e per contrastare l’ascesa dell’estrema destra e della destra, dove anche in questo caso stanno emergendo altre donne in corsa.

A partire dalla candidata alla presidenza Marine Le Pen che ha liquidato la candidata presidenziale gollista Valérie Pécresse come senza “differenze sostanziali con Emmanuel Macron”. Insomma a destra e sinistra Eva contro Eva.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli