Presidenziali Francia: le Pen dichiara il suo premier se vincesse

Sarà Nicolas Dupont-Aignan il primo ministro se Marine Le Pen dovesse imporsi al ballottaggio presidenziale il prossimo 7 maggio. A dirlo la stessa leader del Fronte Nazionale che, seppure in svantaggio sul suo diretto avversario Emmanuel Macron, conta di raccogliere attorno a sé i voti degli scontenti.

Dupont-Aignan non ha raggiunto il 5% necessario a entrare in Parlamento, ma è un vecchio habitué delle elezioni presidenziali. Sovranista e isolazionista rappresenta uno degli alleati naturali di Marine Le Pen. Una scelta che ha però provocato molti maldipancia proprio fra gli accoliti di Dupont Aignan. Si è dimesso il vicepresidente Dominique Jamet. Getta la spugna anche Eric Anceau altro luogotenente cdel Partito che non apprezza il sostegno al Fronte.

Un matrimonio politico di cui ha approfittato Emmanuel Macron durante un incontro con degli agricoltori. Il candidato di “En Marche” ha qualificato di manovra elettorale questa unione ripetendo che “l’agricoltura francese ha bisogno dell’Europa mentre Marine le Pen ha in mente un progetto pericoloso per il Paese”.

Macron sembra strafavorito ma, a una settimana dal ballottaggio, Lepen rosicchia consensi e adesso la differenza fra i due candidati è di 18 punti.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità