## Presidenziali in Tunisia, i principali candidati -6-

Orm

Roma, 12 set. (askanews) -

ABIR MOUSSI

Classe 1975, avvocatessa, Abir Moussi è la più in vista tra le due candidate donne, nota soprattutto per la strenua difesa del bilancio del presidente Ben Ali, destituito nel 2011, e in generale per la sua lotta contro l'islam politico. Presidente del partito desturiano libero, da lei creato nel 2016 per radunare i fedelissimi di Ben Ali, Moussi non ha posizioni particolarmente progressiste sulle questioni sociali. Ma è nemica giurata del partito Ennahdha, che accusa di essere rimasto ultraconservatore nella sostanza, dietro una facciata di finta dedizione alla democrazia.

SELMA ELLOUMI REKIK

Selma Elloumi Rekik, 63 anni, è l'altra candidata alla presidenza. Imprenditrice, è stata ministro del Turismo dal 2015 al 2018, ritrovandosi a gestire le conseguenze degli attentati al museo del Bardo e sulla spiaggia di Sousse. Leader del Partito nazionale tunisino, Selma Elloumi Rekik difende lo stato laico e chiede maggiore accesso delle donne al mondo del lavoro.