Pressing per ridurre la quarantena ai vaccinati

·2 minuto per la lettura

AGI - Da più parti arrivano richieste per rivere le regole della quarantena per chi è positivo al Covid 19 e si è sottoposto regolarmente alla vaccinazione. Il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, si è detto favorevole ad un cambio delle regole pur sottolinenado di voler "aspettare un parere da parte del Cts".

"Una revisione della quarantena è sicuramente necessaria, ma non è questo il momento. Aspettiamo almeno 10-15 giorni - ha detto Sileri - in questa fase continuano a circolare sia la variante Delta, responsabile della maggior parte dei ricoveri e delle terapie intensive, sia la variante Omicron; è auspicabile una revisione delle regole per la quarantena dei vaccinati, ma per ragioni di sicurezza, per non mandare in giro dei positivi, è bene basare le nostre scelte su dati più solidi. Direi che la revisione potrebbe arrivare con l'anno nuovo o al massimo per l'Epifania".

Figliuolo, su quarantene scienziati al lavoro

"La riflessione sul numero di persone in quarantena l'abbiamo fatta questa mattina con il ministro Speranza. Gli scienziati, insieme all'Istituto superiore di Sanità, stanno studiando per cercare di capire cosa mettere in campo". Lo ha detto il generale Paolo Figliuolo, commissario straordinario per l'emergenza Covid-19, a Torino per visitare l'hub vaccinale per bambini della Fondazione Compagnia di San Paolo.

"Adesso le quarantena sono diverse a seconda che si sia vaccinati o meno", ha aggiunto Figliuolo, che ha poi dichiarato: "Monitoriamo con molta attenzione quello che accade nei Paesi di riferimento, poi c'è una cabina di regia che vedrà cosa fare". 

"Con il decreto del 24 dicembre sono state messe in campo diverse misure restrittive e direi che per ora queste bastano. Poi vedremo l'evoluzione più avanti - ha detto il generale Francesco Paolo Figliuolo - spero che tutti si convincano e si vaccinino".

Fedriga, giusto rivedere quarantena per vaccinati

"Condivido la riflessione che vada rivista la quarantena per i vaccinati. Massima sicurezza senza bloccare il Paese". Lo scrive su Twitter il presidente della Conferenza delle Regioni e governatore del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga.

Bianchi, dal 10 gennaio si rientra a scuola in presenza

 "Sì, il 10 gennaio si rientra a scuola in presenza". Lo ha annunciato il ministro dell'Istruzione, Patrizio Bianchi. " La nostra indicazione è che si torna a scuola in presenza - ha aggiunto - ci vuole la rsponsabilità di tutti, questo è il nostro obiettivo e questo faremo". 

"Dove vi siano le condizioni straordinariamente rilevanti ma isolate, come alcuni focolai - ha aggiunto il ministro Bianchi - i presidenti di Regione e i sindaci potranno disporre delle chiusure ma solo molte isolate e molto specificate in quella classe o scuola".
 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli