Prestavano denaro con interessi al 65%, due arresti

(Adnkronos) - I militari della Guardia di Finanza del Gruppo di Pisa hanno arrestato un usuraio mentre, insieme a una sua complice, stava riscuotendo una rata di interessi da un piccolo imprenditore di Cascina. Quest'ultimo, nel 2017, aveva avuto in prestito dall'usuraio una somma di circa 90.000 euro, utilizzata per superare una crisi di liquidità pregressa. A fronte di tale importo, era stato costretto a restituire, nel tempo, circa 240.000 euro, oltre ad una parte cospicua dell’incasso delle vendite che settimanalmente veniva prelevato dalla complice, incaricata di passare al setaccio la contabilità dell’imprenditore per sottrarre ulteriori somme: è stato calcolato che, complessivamente, a fronte del prestito sono stati pagati interessi fino al 65% annuo.

L’usuraio aveva così ottenuto il pieno controllo della vita privata ed economica dell’imprenditore, costringendolo ad importanti sacrifici personali, indispensabili per poter far fronte alle pressanti richieste di denaro.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli