Prestazioni sanitarie, Lazio recupera ma ancora indietro rispetto 2019

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 26 mag. (askanews) - "Il 2021 segna il recupero rispetto al 2020, anno della pandemia, per la numerosità delle prestazioni nel loro complesso. Ma rispetto al 2019 siamo ancora indietro. E non di poco". E' quanto sottolinea Elio Rosati, segretario regionale di Cittadinanzattiva Lazio, commentando i dati elaborati dall'organizzazione civica su fonte Regione Lazio. Il Rapporto, scaricabile dal sito https://lazio.cittadinanzattiva.it, fotografa le prestazioni sanitarie oggetto di monitoraggio del Piano Regionale di Governo per le Liste di Attesa 2019-2021. Si tratta di tre distinte prestazioni: ci sono 14 "prime visite"; 45 "prestazioni strumentali" e 17 interventi chirurgici.

Il totale delle prestazioni prime visite sul panel di prestazioni riporta un totale di 1.384.949 prime visite. Rispetto al 2020 vi è un aumento di 63.656 prime visite; mentre rispetto al 2019 (anno pre-Covid) vi è un saldo negativo di 614.844 prime visite. Rispetto al 2019 la prima visita endocrinologica è l'unica prestazione ad avere saldi positivi. Tutte le altre sono con saldo negativo anche molto marcato (Oculistica -110.509; Cardiologica -89.403; Dermatologica -80.375, solo per fare alcuni esempi). Rispetto al 2020 (anno Covid) le prestazioni del 2021 fanno registrare un recupero significativo per quasi tutte le prime visite ad eccezione della Cardiologica con -3.374 visite, Otorinolaringoiatrica con -675 e con Ortopedica con -359 prime visite.

"In generale - osserva Cittadinanzattiva Lazio - possiamo affermare, dati alla mano, che nel 2021 si è avviato un recupero di "prime visite" rispetto al difficilissimo 2020, ma che rispetto al 2019 si è ancora distanti da un pieno recupero".

Le prestazioni strumentali nel 2021 hanno totalizzato 2.110.650 con un saldo negativo rispetto al 2019 di 545.022 e un saldo positivo invece rispetto al 2020 di 176.315. Anche qui quindi abbiamo la conferma di una tendenza già individuata per la categoria "prima visita" di un sostanziale recupero rispetto al 2020 ma di una distanza ancora importante rispetto al 2019. Gli interventi chirurgici, riferiti al Piano di Governo delle liste di attesa, nel 2021 sono stati 31.948 con un saldo negativo rispetto al 2020 di 40.276 interventi e con un saldo negativo rispetto al 2019 di 54.452 interventi. L'unico intervento chirurgico che ha avuto un saldo positivo rispetto al 2020, ma negativo nel 2019, è "intervento chirurgico per melanoma" con un +27.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli