Presto cabina regia per coordinamento attività militari in Sardegna -2-

Red/Cro/Bla

Roma, 9 gen. (askanews) - Durante la riunione è stata decisa l'istituzione - entro la fine del mese - di una cabina di regia e dei cinque tavoli tecnici previsti dal Protocollo 2019. Questi ultimi (costituiti da rappresentanti tecnici nominati dal Ministero della Difesa e dal presidente della Regione Sardegna) si occuperanno degli aspetti demaniali e ambientali, di natura operativa, delle attività di ricerca, sviluppo e innovazione dual-use, nonché di programmi di sviluppo industriale da localizzare nell'Isola. È inoltre prevista l'attivazione di un tavolo tecnico sui criteri per la definizione dei programmi di indennizzo e contributi da erogare a ristoro delle limitazioni subite.

L'incontro è stato anche l'occasione per affrontare tutti i temi oggetto dell'accordo Stato-Regione. In particolare, la cessione della spiaggia di Porto Tramatzu (nel poligono di Capo Teulada), la concessione all'uso temporaneo dell'area "Spiagge Bianche" (per il periodo di fermo delle attività a fuoco dal 1° giugno al 30 settembre e per il periodo delle festività pasquali) al fine di garantire una maggiore fruibilità, la cessione della spiaggia di S'Enna 'e S'Arca (nell'area del poligono di Capo Frasca), il rilancio e la valorizzazione della Scuola di formazione per allievi Sottufficiali della Marina Militare presso La Maddalena, la cessione di un'ulteriore porzione di scogliera attigua alla spiaggia S'Enna 'e S'Arca.

(Segue)