Presunti falsi Mogigliani: scoperto laboratorio a Modena -2-

Red/Nes

Roma, 4 nov. (askanews) - Gli accertamenti svolti sulla documentazione a corredo delle opere hanno aperto dubbi sulla autorevolezza scientifica e su alcuni passaggi contraddittori nei certificati di autenticità e provenienza.

Alcune delle opere in sequestro, tutte corredate di certificazioni di archiviazioni sottoscritte dal responsabile del Concept bord dell'Istituto Amedeo Modigliani e dal Presidente dell'Istituto Amedeo Modigliani di Spoleto, erano state esposte nel corso della mostra "Gli amici di Modigliani e l'agguato sociale", tenutasi presso la Casa Amedeo Modigliani di Spoleto in occasione del Festival dei due Mondi, dal 30 giugno al 4 agosto 2018, e prima ancora nel corso della mostra "Modigliani e l'Art Negre'", tenutasi dal 20 giugno al 30 luglio 2017.

Il valore delle opere sequestrate, qualora fossero state immesse sul mercato come autentiche, ammonterebbe a centinaia di milioni di euro.