Prete va in overdose di cocaina durante gita con studenti, sospeso

Un prete è stato sospeso dagli incarichi pastorali dopo che a giugno ha accusato un malore per aver assunto droga nel corso di una gita a Cremona durante la quale stava accompagnando dei studenti di una scuola media.

A renderlo noto è l'Ansa che ha sottolineato anche che il prete segue ora un programma terapeutico riabilitativo. Supplente per un paio di settimane nella scuola media statale Ollandini di Alassio, in provincia di Savona, il prete era stato soccorso dagli studenti dopo il malore e condotto in ospedale. La vicenda è stata affrontata con tempestività. Non ci sono stati o danni a terzi, soprattutto ai minori - ha spiegato all'ANSA il vescovo di Albenga-Imperia Giacomo Borghetti -. Il soggetto è stato ripreso da me, abbiamo parlato e ovviamente abbiamo concordato un piano terapeutico e di recupero e devo dire che è molto collaborativo".

Mi sono stupito, che notizie del genere, escano soltanto ora. Il termine overdose ha un significato clinico ben preciso. Quella del malore è la versione più vicina alla verità" ha proseguito il vescovo che ha anche sottolineato che la sospensione definitiva o meno "dipenderà dall'esito di questo percorso di recupero. Lui, comunque, si è reso conto di aver commesso un errore".