Prevenzione rischi e emergenze, intesa tra P. Civile e Utilitalia -2-

Red/Sav

Roma, 11 ott. (askanews) - "Già da alcuni anni - ha spiegato il presidente di Utilitalia, Giovanni Valotti - molte aziende si sono misurate con la gestione delle emergenze, soprattutto a fronte di fenomeni climatici estremi sempre più frequenti. Questo accordo consente di valorizzare le esperienze fatte e di metterle a disposizione del sistema nazionale della Protezione Civile, per migliorare insieme l'efficacia e la tempestività degli interventi in caso di emergenza e lavorare sulla prevenzione per rendere le nostre infrastrutture più resilienti. Sul territorio le utilities stanno diventando sempre più un centro di presidio al quale i cittadini non guardano solo per la normale erogazione del servizio, ma anche come un supporto, assieme ai soggetti competenti, in occasioni di situazioni emergenziali. Il nostro radicamento sul territorio è un valore prezioso, e vogliamo metterlo a sistema con l'esperienza e la capacità operativa della Protezione Civile nell'interesse della collettività".

"Fare bene protezione civile - ha detto Borrelli - significa collaborare con tutti quei soggetti che grazie alla capillarità di diffusione sul territorio nazionale, contribuiscono ad uno scambio virtuoso di informazioni e risorse con l'obiettivo, in questo caso, di garantire la prosecuzione della fornitura di servizi indispensabili alla collettività. Per questo il protocollo firmato con Utilitalia rinnova lo spirito di collaborazione tra Istituzioni e aziende pubbliche con l'intento di proseguire in un percorso condiviso mirato a rendere sempre più efficace le attività del Servizio nazionale di protezione civile".

L'accordo - che ha una durata di quattro anni - prevede inoltre di sviluppare specifici percorsi formativi e coordinare i processi di comunicazione su eventi rilevanti o incidenti dei settori competenti che possano arrecare disagio prolungato ai cittadini.