Previdenza: Papatheu (FI), 'governo sblocchi risorse o condanna a morte pmi'

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

''Dopo un anno dalla conversione in legge del Dl che ha previsto misure in favore dei fondi pensione e per investimenti delle micro, piccole e medie imprese, un governo inerte e la burocrazia italiana continuano a tenere in ostaggio lo sviluppo del Paese paralizzando migliaia di pmi, già allo stremo per la crisi pandemica. Appare ingiustificabile il grave ritardo del ministero delle Politiche sociali, che non dà seguito all’iter per il funzionamento del comitato 'Previdenza Italia', bloccando l'erogazione di risorse oggi più che mai vitali per tanti operatori economici". A dirlo la senatrice Urania Papatheu (Forza Italia).

"La norma - precisa - prevede che il comitato 'Previdenza' svolga un ruolo centrale di garanzia e supporto alle pmi ma le solite assurde lungaggini burocratiche stanno bloccando iniziative di sostegno e opportunità di sviluppo per le imprese e l’intera economia del Paese".

"Per questo - spiega - ho presentato un'interrogazione parlamentare e sollecito la ministra Catalfo a destarsi dal suo torpore e attivarsi subito, affinché sia data immediata attuazione a una norma già approvata dal Parlamento, che costituisce una leva strategica per le sorti delle forze produttive, consentendo finalmente al comitato Previdenza Italia di operare per assolvere i compiti che la legge gli attribuisce".