Previsioni meteo 28 luglio: ci aspetta bello o cattivo tempo?

temporale
temporale

Le previsioni meteo del 28 luglio annunciano un’allerta gialla a causa di possibili temporali e perturbazioni. Le regioni a rischio sono Lombardia, Piemonte, Veneto e Trentino Alto. L’allerta meteo in questione è stata emanata dal dipartimento di Protezione civile. Il maltempo minaccia l’Italia con piogge, temporali e grandinate. Fino a venerdì l’atmosfera resterà instabile a causa dell’arrivo di temporali di forte intensità, che andranno a interessare il Nord della Penisola e parte del Centro.

Previsioni meteo: il bollettino di criticità

Questo il bollettino di criticità preso dal sito della Protezione civile, per il 28 luglio. Ecco i territori interessati.

Criticità ordinaria per rischio di temporali

Lombardia: Bassa pianura centro-orientale, Bassa pianura orientale, Appennino pavese, Valchiavenna, Laghi e Prealpi orientali, Nodo Idraulico di Milano, Pianura centrale, Alta pianura orientale, Bassa pianura occidentale, Bassa pianura centro-occidentale, Media-bassa Valtellina, Alta Valtellina, Laghi e Prealpi Varesine, Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Valcamonica

Piemonte: Pianura settentrionale, Toce, Val Sesia, Cervo e Chiusella

Trentino Alto Adige: Provincia Autonoma di Bolzano

Veneto: Alto Piave

Criticità ordinaria per rischio idrogeologico

Trentino Alto Adige: Provincia Autonoma di Bolzano

Veneto: Alto Piave

L’anticiclone si sta indebolendo

Oramai l’anticiclone sta mostrando segni di indebolimento rispetto ai giorni scorsi. Secondo le previsioni meteo del 28 luglio avremo una mattinata soleggiata che lascerà posto all’instabilità sui settori alpini, che si sentirà anche a Nord-ovest con piogge che si alterneranno a schiarite. Possibile qualche precipitazione anche sui rilievi lucani. In tutta la penisola il caldo sarà meno rovente.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli