Previsioni meteo, forte peggioramento: in arrivo nubifragi e alluvioni

meteo alluvioni

La seconda settimana di novembre si apre all’insegna di un fortissime peggioramento soprattutto per il Sud Italia. Da quanto rivelato dalla previsioni meteo, infatti, sono in arrivo nubifragi e alluvioni. La perturbazione che colpirà la nostra penisola nelle prossime ore è collegata a un vortice di bassa pressione originatosi domenica sera tra la Sardegna e le Isole Baleari. Gli esperti rivelano che tale tipo di perturbazione è chiamata Medicane (dalla fusione delle parole Mediterranean e Hurricane). Spostandosi sulle coste tunisine colpirà l’Italia portando venti di Scirocco in Sicilia e Calabria. Non si escludono mareggiate sulle coste esposte. Vediamo nel dettaglio le regioni interessate dall’allerta nubifragi e alluvioni.

Nubifragi e alluvioni al Sud

La mattinata di lunedì 11 novembre si apre con un cielo grigio in gran parte delle regioni del Nord: le piogge, però, saranno limitate a Liguria, Emilia-Romagna, Toscana, Umbria e Lazio. Le Isole Maggiori, invece, potrebbero registrare qualche temporale con il passare delle ore.

Le previsioni per il pomeriggio, invece, vedranno un netto peggioramento: i temporali si diffonderanno anche in Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia e Veneto. Il peggio, però, colpirà alcune regioni meridionali. Sono attesi violenti nubifragi e alluvioni nel Sud dell’Italia, in particolare in Sicilia: i temporali abbondanti, secondo le previsioni meteo, potrebbero provocare gravi disastri.

In tarda serata, infine, la perturbazione raggiungere le coste orientali dell’isola per poi raggiungere la Calabria e l’area ionica nel suo complesso. Nella notte fra lunedì e martedì il maltempo abbandonerà al Sicilia per dirigersi verso la Calabria ionica, la Basilicata e i settori centro settentrionali della Puglia. Le piogge di carattere meno intenso (o assenti) saranno invece concentrate in tutto il Nord-ovest e su alcuni settori orientali della Sardegna.

Allerta arancione e gialla

La Protezione Civile ha emesso un allerta arancione per rischio idraulico e idrogeologico nella giornata di lunedì 11 novembre su Basilicata, Calabria e Sicilia. Allerta gialla, invece, per Toscana, Abruzzo e Puglia.