Previsti sette giorni di grande caldo ma a Pasqua ritorna il brutto tempo

·1 minuto per la lettura

AGI - Da domani, domenica delle Palme, sono in arrivo 7 giorni di caldo fuori stagione, ma a Pasqua, al centronord, sono previsti temporali, grandine e anche neve a bassa quota. Lo comunica il team del sito www.iLMeteo.it, spiegando che da domani l'anticiclone africano comincera' a muoversi verso l'Italia: inizierà così un periodo caratterizzato, oltre che dal bel tempo, anche da temperature in rapido aumento.

Questo periodo mite e asciutto non durerà a lungo, perchè tutto cambierà proprio in prossimità delle festività di Pasqua. Il team del sito 'www.iLMeteo.it' avvisa infatti che nella settimana santa e almeno fino a venerdì 2 aprile l'anticiclone africano (prima comparsa della stagione) surriscalderà il clima portando le temperature a superare la media del periodo di quasi 10 gradi. I valori massimi potranno così raggiungere 24-26 gradi su molte regioni, come ad esempio in Toscana, Emilia, Veneto, Lombardia, Trentino Alto Adige e Sardegna, con un clima "da tarda primavera più che da inizio stagione".

A cambiare drasticamente questa situazione ci penserà però l'arrivo di aria fredda direttamente dal polo Nord: dalla vigilia di Pasqua, ma soprattutto a Pasqua e poi anche a Pasquetta una perturbazione a carattere freddo piomberà sull'Italia, interessando principalmente il centronord.

L'aria più fresca entrerà sia dalla porta della Bora (Alpi Giulie) sia dalla valle del Rodano (Francia sudorientale) dando vita a un vortice ciclonico: questa bassa pressione piloterà la perturbazione che farà arrivare numerosi temporali accompagnati da grandine e inoltre, visto il calo repentino delle temperature, pure la neve, che potrebbe scendere sulle Alpi fin verso i mille metri, una quota sicuramente di tutto rispetto per il mese di aprile.