De Priamo(Fdi): almeno 167 impianti 5G in 2020, Raggi reticente

Sis

Roma, 24 giu. (askanews) - Oggi si svolta la commissione Ambiente chiesta da Fdi per avere informazioni sulla sperimentazione del 5G nella Capitale che sar seguita a breve da una commissione Urbanistica. Finalmente sono stati resi noti alcuni dati: in particolare nel 2019 sono stati autorizzati 149 adeguamenti in 5G di impianti preesistenti e nel 2020 gi 167. Vi sono poi nuovi impianti (55 nel 2019 e 24 nel 2020) sui quali oggi non stato chiarito quanti fossero 5G". "Abbiamo posto il problema della valutazione del principio di precauzione che ha portato molti Comuni a rifiutare la sperimentazione - spiega in una nota Andrea De Priamo, capogruppo in Campidoglio di Fdi -, e riteniamo che debba essere modificato il regolamento sull'elettromagnetismo di Roma Capitale al quale abbiamo contribuito anche noi prevedendo prescrizioni per questa nuova tecnologia. Inoltre preoccupa la installazione di ripetitori a bassa altezza che necessita dell'abbattimento di alberi". In ogni caso, secondo De Priamo "ci che davvero inaccettabile il silenzio la reticenza della Raggi sul tema: non neanche chiaro chi segua a livello politico il tema in Campidoglio e non sono state fino ad oggi date informazioni chiare su cittadini. Tuttavia la commissione di oggi apre finalmente la discussione sul tema a livello Capitolino e proseguiremo in ogni sede a chiedere un confronto trasparente sul 5G", conclude.